Informa

  • Referenze

La sinergia con Babbini all’interno del Cangialeoni Group per la riduzione degli scarti di cartiera

Italproget e Babbini fanno parte di Cangialeoni Group insieme ad altre nove aziende.

Fondata nel 1860, Babbini opera nel settore saccarifero dalla metà del secolo scorso e dagli anni 70 ha concentrato tutte le sue risorse tecnico-produttive nella costruzione di presse elicoidali continue disidratanti. Questa scelta ha consentito all’azienda di divenire un preciso punto di riferimento industriale a livello mondiale per una nicchia di mercato quale la disidratazione a mezzo pressatura meccanica continua.

Oltre far parte della stessa holding, da anni Italproget e Babbini collaborano attivamente per proporre alle cartiere soluzioni chiavi in mano per ridurre gli scarti. Tali soluzioni prevedono l’impiego della pressa MIC6 di Babbini che permette di disidratare i materiali per contenerne il peso e quindi le spese di smaltimento. La pressa MIC6 di Babbini, che nasce dall’esperienza dell’azienda maturata con le presse per il settore saccarifero, è una pressa destinata prevalentemente al settore cartario per la spremitura degli scarti finali di lavorazione ma viene utilizzata anche per la spremitura di materiali diversi provenienti dalla differenziazione del rifiuto. A valle e a monte della pressa Babbini, Italproget si occupa di personalizzare e completare ogni soluzione adattandola alle esigenze del cliente, al suo materiale e ai vincoli esistenti integrando nastri trasportatori di collegamento, trituratori, sistemi di deferrizzazione, tramogge di carico e scarico, carpenterie, ecc.

In una recente installazione presso una cartiera, Italproget ha realizzato per il cliente un revamping del suo impianto esistente attraverso l’inserimento di una linea che ne intercetta gli scarti per ridurne il volume e il contenuto di liquido. In particolare, la linea prevede un trituratore e successivamente una pressa MIC 6 di Babbini per la disidratazione dello scarto pulper, oltre ai nastri di collegamento necessari.
La soluzione pensata, progettata e realizzata grazie alla collaborazione tra Italproget e Babbini ha consentito al cliente di ottenere una considerevole riduzione del peso degli scarti in uscita dall’impianto (circa il 50%) e quindi un importante risparmio sulle relative spese di smaltimento.

Logo Italproget Bianco

Informa

Italproget srl ha concluso con successo l’avviamento di un nuovo impianto in provincia di Bolzano per la produzione di combustibile solido secondario (CSS) da rifiuti. Su misura e chiavi in mano: l’impianto La soluzione di Italproget, realizzata per il cliente...
Abbiamo recentemente realizzato un test on-site presso la sede di un cliente con il nostro separatore aeraulico trasportabile. Il cliente ha richiesto la prova per valutare l’effettiva funzionalità della separazione ad aria sul suo materiale. In particolare, l’obiettivo del test...
Italproget ha concluso con successo l’installazione di un impianto per la granulazione delle plastiche a Cagliari.Il cliente lavora plastiche rigide da recupero che devono essere pulite da metalli ferrosi e non ferrosi e ridotte in granulo prima che il materiale...
Da gennaio 2020 Italproget mette a disposizione dei clienti un separatore aeraulico trasportabile, una tecnologia estremamente versatile che trova applicazione nella separazione di una vasta gamma di materiali....
Italproget srl ha concluso con successo l’installazione di un nuovo impianto a Casine di Ostra (AN) per la produzione di combustibile solido secondario (CSS) da rifiuti....